8 luoghi romantici dove si dovrebbe prendere l’amore della tua vita | Love Blog

8 luoghi romantici dove portare l'amore della tua vita

Se avete trovato l’amore della vostra vita e volete rafforzare un po’ di più il vostro rapporto, un viaggio per due può essere l’ideale.

Se siete a corto di idee o non sapete quali sono i luoghi romantici ideali per una fuga a due, non dovete preoccuparvi.

Oggi vi lasciamo 8 idee affinché possiate approfittare di qualche giorno di riposo e di romanticismo per due.

Sappiamo tutti che ci sono città più romantiche di altre, tuttavia, ci sono quelle che trasudano romanticismo! Non li conosci? Non preoccupatevi, ve ne parleremo dopo.

8 – Praga

La capitale della Repubblica Ceca è uno dei luoghi più romantici e uno dei più romantici che si debba visitare con il proprio amore almeno una volta nella vita.

Oltre alla meravigliosa gastronomia, la cultura in questo paese è molto allettante. Cogliete l’occasione per vedere il Castello di Praga, la cattedrale gotica di S. Vito e il Belvedere in stile rinascimentale.

7 – San Pietroburgo

San Pietroburgo è la seconda città russa per grandezza ed è un altro posto che dovreste visitare con il vostro amore.

Questa città ha dei paesaggi bellissimi e credetemi, vi piacerà conoscerla. Cogliete l’occasione per visitare l’Eremo, il Forte di Pietro e Paolo, la Cattedrale di Sant’Issac, il palazzo di marmo e l’Accademia delle Arti della Russia.

Ricordate però che le temperature sono molto più basse ed è per questo che dovreste portare dei buoni cappotti (in modo che non gelino completamente).

6 – Cancun

Cancun è una città sulla costa messicana ed è un altro luogo romantico dove potrete portare la vostra amata per qualche giorno di riposo e di spiaggia.

Oltre alle meravigliose spiagge e alle località turistiche, potrete godervi la calma e il riposo che una vacanza romantica richiede.

Approfittate delle serate per passeggiare sulla spiaggia o bere mojito nei vari bar esistenti.

5 – Londra

Londra è una delle più belle città del Regno Unito ed è senza dubbio un luogo da visitare almeno una volta nella vita.

Oltre a poter svolgere alcune attività gratuite, potrete passeggiare per strade quasi infinite e godervi gli angoli più nascosti e tranquilli vicino ai canali.

Godetevi questa città che ogni giorno ha migliaia di attività da svolgere.

4 – Orlando

La capitale della Florida è anche una buona scommessa per chi vuole una vacanza romantica e divertente.

Oltre alle fantastiche spiagge e ai resort, è necessario visitare SeaWorld Orlando. Credeteci quando vi diciamo che non ve ne pentirete.

3 – Roma

Roma è una delle città più romantiche del mondo ed è il luogo ideale per godersi qualche giorno di romanticismo.

Oltre ad una fonte inesauribile di cultura, si possono gustare le migliori prelibatezze tradizionali d’Italia.

Ah e non dimenticate di lanciare una moneta nella famosa Fontana de Travi, e chiedete che tutti i vostri desideri si realizzino.

2 – Barcellona

Se state pensando di andare in vacanza in posti romantici, credetemi, dovete includere Barcellona nella vostra lista.

Cogliete l’occasione per passeggiare, vivere un po’ di cultura spagnola e godere delle prelibatezze tipiche e degli afrodisiaci che questa città ha da offrirvi.

Oltre a tutto il resto, è a poco più di 2 ore da Lisbona. Non c’è motivo per non fare le valigie e divertirsi.

1 – Parigi

Naturalmente, prima di tutto, i nostri suggerimenti di luoghi romantici dove andare con l’amore della tua vita, doveva essere Parigi.

Parigi è senza dubbio la città degli innamorati e il romanticismo è nell’aria ovunque si vada.

Se state pensando ad un weekend diverso, romantico e sensuale, questo è senza dubbio il luogo ideale.

Ora che conosci 8 posti romantici dove andare con l’amore della tua vita, inizia a vedere i prezzi dei viaggi e cogli l’opportunità di trascorrere qualche giorno lontano da tutta la confusione della vita quotidiana.

VN:F [1.9.22_1171]si prega di attendere…Valutazione: 10.0/10 (1 voto espresso)8 luoghi romantici dove si dovrebbe prendere l’amore della tua vita, 10.0 su 10 in base a 1 valutazione

7 modi per far sentire amata la tua ragazza

fai sentire la tua ragazza amata

Tutti sappiamo, o dovremmo sapere, che le donne hanno bisogno di sapere che sono amate e hanno bisogno di frequenti dimostrazioni di affetto per non dimenticarlo.

Una donna che non si sente amata può facilmente cedere alle attenzioni di un altro uomo che la tratta meglio.
Vedi cosa puoi fare per far sapere alla tua ragazza che sei amato!

Capire perché le donne hanno bisogno di sentirsi amate

A differenza degli uomini, le donne hanno bisogno di sentire costantemente che il loro volto li ama ancora! Non basta dirlo una volta e sperare che un anno dopo ci creda ancora. Le donne sanno che i sentimenti cambiano e poiché sono per lo più più insicuri rispetto agli uomini, sta a voi dimostrare il vostro amore
.

Una donna che sente che il suo fidanzato non la ama più, che non le presta attenzione o che non le dà valore, cade più facilmente in tentazione se arriva un altro uomo che, a differenza di lei, le presta attenzione.

Gli uomini sono più sicuri di sé e pensano che i sentimenti non cambino mai, il che spesso li porta a essere traditi senza nemmeno rendersene conto, ma questa sarà una storia per un altro giorno
!

Oggi l’importante è rendersi conto che le donne hanno bisogno di sorprese, hanno bisogno di attenzione e di affetto, insomma, hanno bisogno di sapere di essere amate!

7 modi per mostrare il tuo amore

Contrariamente a quanto molti uomini pensano, le donne non si accontentano solo di regali costosi! Naturalmente ogni donna ama i regali e sarà felice di riceverli, ma se lo fa, dopo un po’ non sarà più sufficiente.

Ricordate che, sebbene le donne amino i regali costosi, amano anche i regali/attitudini più sentimentali.
Guarda i 7 modi che abbiamo selezionato per aiutarti a dimostrare il tuo amore!

  1. Biglietti d’amore – Penseresti che una cosa così semplice non faccia differenza, ma è così. Il solo fatto che lei si sia ricordato di lei per scrivere il biglietto, fa già sentire la donna amata;
  2. Una bella cena (a casa) – Questo è valido se di solito sei la donna che cucina in casa tua. Certo, sarebbe più facile portarla fuori a cena, ma è il tuo sforzo che conta… portarla in qualsiasi ristorante ora si prende la briga di provare a cucinare? È qualcosa di totalmente diverso!
  3. Un giorno solo per lei – È naturale che non ti piaccia fare le stesse cose, potrebbe piacerti il calcio e lei ama lo shopping! Prendetevi un giorno e fatelo solo per lei, fate quello che vuole, fatele capire che siete la sua metà migliore;
  4. Un regalo che non ha chiesto – Non importa quale sia il regalo, importa che tu sia stato abbastanza attento da sapere cosa le piace.
  5. Una notte calda – il sesso 癡 una parte enorme di una relazione. Preparate una notte calda e rendete più piccante il vostro rapporto;
  6. Dillo ad alta voce – Soprattutto nelle relazioni lunghe, è naturale dimenticare di dire “ti amo”.
  7. Ringraziarla – per quello che è, ma anche per i piccoli gesti che fa ogni giorno;

Lo fai mai? O hai altri modi per far sentire amata la tua ragazza?
Condividilo con noi!

VN:F [1.9.22_1171]per favore aspetta…Valutazione: 8.8/10 (4 voti espressi)7 Modi per far sentire amata la tua ragazza, 8.8 su 10 in base a 4 valutazioni

7 consigli per sorprendere il tuo ragazzo | Love Blog

7 consigli per sorprendere il tuo ragazzo

La verità è che molte relazioni alla fine di un po’ di tempo finiscono nella routine. Quindi, se volete scappare e sorprendere il vostro ragazzo, oggi vi lasciamo alcuni consigli che potete seguire.

Qui vale tutto tranne che tirare i capelli (ma se sei a letto e ti piace farlo, perché no?)

La routine è inevitabile in una relazione, soprattutto se si vive insieme. Tuttavia, ci sono piccole cose che possono fare la differenza e rendere più piccante il rapporto. Scopri qui di seguito alcune idee.

1 – Cucina

Si è sempre detto che gli uomini sono conquistati dallo stomaco! Quindi, in una giornata più rilassata, andate in cucina e preparate il piatto preferito del vostro amore.

O reinventare un piatto che piace ad entrambi. Poi basta mettere delle candele sul tavolo, scegliere un buon vino e godersi la cena

Credetemi, la serata finirà molto probabilmente in modo molto vivace.

2 – Partito per due…

Se ti piace divertirti, ma è da un po’ che non vai a una festa, niente di meglio che dare una festa… per due.

Potete dire loro che andranno a un evento più formale e che devono andare vestiti eleganti, oppure, se è un po’ troppo, mettere un po’ di musica romantica e aspettarli sdraiati nella vasca coperti di petali di rosa e una bottiglia di champagne a delle fragole.

Credetemi, gli piacerà questa esperienza.

3 – Guarda un sito porno per due

La verità è che la stragrande maggioranza degli uomini ha il feticcio di guardare un film porno con la propria ragazza.

Quindi, se volete sorprendere il vostro ragazzo, perché non dirgli che volete guardare un film porno e poi imitare quello che fanno i protagonisti?

Credetemi, per lui sarà un sogno che si avvera.

4 – Una notte diversa

Se non sei mai stata in un motel per una notte, questa potrebbe essere una delle sorprese che puoi fare al tuo ragazzo (anche se vivete insieme).

Indagate quali sono i migliori motel della vostra zona e capire quale può essere utilizzato per una notte erotica e molto diversa.

A proposito, se avete una vasca idromassaggio, un letto ad acqua, un palo o una sedia erotica, dovreste sceglierne uno.

Credetemi, vi divertirete una sera e renderà più piccante il vostro rapporto.

5 – Sessione di foto erotiche

Se avete l’abitudine di fare delle foto sexy e il vostro ragazzo ama vederle, un buon modo per sorprendere il vostro ragazzo è quello di fare una sessione con un professionista.

Poi sceglie quelli che gli piacciono di più e crea un album da offrirgli.

Credete che sia un regalo originale e gli piacerà vedere ciascuna delle vostre foto.

6 – Comprare una lingerie sexy

Se sei una di quelle persone che porta sempre con sé una lingerie semplice e comoda, è il momento di cambiarla per almeno una notte.

Ci sono un sacco di negozi che vendono set di lingerie a prezzi molto convenienti e molto sexy.

Se volete rendere più piccante una notte, credetemi, la lingerie farà la differenza. Se vuoi essere ancora più audace, mettiti un impermeabile, dei tacchi alti e vai da lui così, senza altri vestiti!

Avrà il mento basso.

7 – Mandargli un regalo per il lavoro

Vuoi rendere più piccante la tua relazione e sorprendere il tuo ragazzo? Bene, prendi la tua biancheria sexy, compra una scatola alla CTT e mandala al lavoro.

Puoi sempre lasciare un biglietto che dice “Oggi ho finito la biancheria intima… Aspetto che torni a casa“.

Come potete vedere, queste sono solo sette piccole cose che potete fare per sorprendere il vostro ragazzo e rendere ancora più piccante il vostro rapporto. Ma ricordate, ce ne sono molti altri, quindi mettete la vostra creatività in azione.

VN:F [1.9.22_1171]per favore aspetta…Valutazione: 5.0/10 (1 voto espresso)7 consigli per sorprendere il tuo ragazzo, 5.0 su 10 in base a 1 rating

Giochi per bambini e tranquillità per adulti

I più piccoli in casa riflettono una grande gioia che non ha nulla a che vedere con nient’altro. Per questo motivo i genitori si preoccupano tanto del loro sviluppo quanto della loro sicurezza.

Ci sono negozi e pagine online che facilitano l’acquisizione di alcuni prodotti che possono aiutare lo sviluppo dei bambini, come, ad esempio, l’acquisto di auto alimentate a batteria, giochi per lo sviluppo dei movimenti, telecamere per monitorarli mentre i genitori sono assenti, e molte altre cose.

Anche ai bambini e ai loro genitori piace.
Quando i bambini si divertono ad avere qualcosa che fa emergere mille e qualche sorriso, anche i genitori si sentono felici. Un’auto a batteria per bambini è senza dubbio uno dei giocattoli più ambiti dai più piccoli di casa. Ma gli adulti non vengono lasciati indietro, vedere i bambini divertirsi con questo tipo di giocattolo come se fosse una vera auto è davvero bello.

Questi modelli sono imitazioni di veicoli autentici guidati da adulti, per cui suscitano ammirazione nei bambini. Esistono marche diverse e raggiungono velocità diverse, senza compromettere la sicurezza del bambino. Essi sostengono un massimo di 30 chilogrammi, quindi dovrebbero essere utilizzati da bambini tra i 3 e gli 8 anni di età.

Si muovono sia su superfici pavimentate che sull’erba, anche se la loro mobilità sarà più lenta su quest’ultima. Hanno un design molto originale, hanno una porta mp3 per ascoltare musica e lampadine a LED per una migliore illuminazione notturna.

Motivare la mobilità dei bambini
I movimenti sono le prime attività sviluppate dagli esseri umani e permettono loro di relazionarsi con il loro ambiente. Ci sono alcuni giochi psicomotori educativi che stimolano nel bambino lo sviluppo delle capacità motorie lorde, che non è altro che la capacità di muovere tutto il corpo in modo coordinato. Queste attività sono legate al processo di apprendimento e ognuna di esse porta alla realizzazione di altre, come il crawling, dopo che il bambino domina questo tipo di movimento sarà pronto ad iniziare il processo di camminare.

Le capacità motorie lorde nei bambini possono essere motivate in modo semplice e divertente. Il gioco più noto è quello di mantenere l’equilibrio, che può essere fatto aiutando il bambino a stare in piedi su un piede e poi cambiandolo per stare in piedi sull’altro piede. Imitare i movimenti degli animali è un’attività divertente e stimolante per il loro progresso motorio.

Il bowling permette loro di sviluppare e rafforzare le gambe e le braccia, aiutandoli a rimanere concentrati sull’abbattimento degli elementi del gioco.

Guardare i bambini senza che se ne rendano conto
Quasi tutti i genitori hanno paura che i loro figli facciano cose che non sanno. Oggi c’è la telecamera spia per bambini che, senza dubbio, darà ai genitori maggiore sicurezza perché saranno in grado di sorvegliare i bambini per tutto il giorno.

Ci sono wireless con connettività WiFi, che permette di vedere cosa succede in tempo reale da un dispositivo mobile o sul computer, altri sono completamente camuffati e il tutto ad un prezzo imbattibile. Queste includono telecamere nascoste che permettono anche di guardare le babysitter e chiunque altro in casa. Alcuni simulano le connessioni della porta USB, altri sono mostrati come penne.

La cosa importante è sapere che si possono trovare in diverse dimensioni e colori che li mimetizzeranno il più possibile. Non sono usati solo per sorvegliare la cura dei bambini piccoli e le cure che ricevono dai loro assistenti.

Per quei doni improvvisi

Quando si tratta di bambini, tutte le coccole sono poche e c’è sempre la sensazione che non viene dato loro il meglio. Ci sono momenti in cui i genitori, senza un motivo specifico, hanno voglia di fare loro un piccolo regalo, un dettaglio che li fa sorridere. I negozi online più assortiti sono il posto giusto in questi casi.

Mancanza di comunicazione, infedeltà…….. Consigli di un terapeuta per coppie in crisi

Ci amiamo e speriamo vivamente che duri il più a lungo possibile. Sì, ma….. la vita matrimoniale è ancora complicata e purtroppo non esiste una ricetta per il successo. Beh, non proprio. Perché ascoltando le esperienze raccontate da Caroline Kruse, consulente matrimoniale e terapista di coppia, nel suo libro “Il faut qu’on parle” (Editions du Rocher), pensiamo che ci siano ancora delle “istruzioni per l’uso” da seguire se vogliamo (ri)fare parte del viaggio insieme.

Tranne che in Francia, “disimballiamo la nostra intimità fisica più facilmente della nostra intimità psicologica”, afferma il nostro terapeuta. C’è ancora una certa riluttanza a consultarsi, a differenza dei paesi anglosassoni che sostengono questo tipo di approccio. Tuttavia, le mentalità possono cambiare, soprattutto su iniziativa di giovani coppie che non considerano più la richiesta di aiuto come negativa, al contrario: “Hanno visto i loro genitori vivere una vita rassegnata, stare insieme a causa dei figli, o in un appartamento condiviso un po’ triste, o in conflitti permanenti, e non vogliono davvero riprodurre questo modello”, osserva Caroline Kruse.

I consulenti matrimoniali sono i nuovi eroi della coppia? “Una cosa è certa, al giorno d’oggi, solo perché abbiamo un problema non significa che ci separeremo o risolveremo a convivere con esso. Vogliamo almeno cercare di capire cosa sta succedendo e darci i mezzi per trovare soluzioni. E il solo fatto di avviare un processo – spesso su iniziativa delle donne – e di venire in coppia – che rappresenta un investimento importante per gli uomini che hanno paura di mettersi in una posizione di debolezza – è un primo passo importante”, continua il nostro specialista.


“Non posso più dirgli niente”

Una volta che la porta del terapeuta è stata aperta, diverse lamentele vengono regolarmente sollevate da coppie in difficoltà, ma una di esse può cristallizzarsi in tutte le altre: problemi di comunicazione. “Non ci diciamo più molto l’uno all’altro”, “Non posso più dirgli niente”, “Lui/lei prende tutto sbagliato”, “Non siamo d’accordo su niente”, sono le frasi ripetute instancabilmente nell’ufficio di Caroline Kruse. “Prima mangiavamo parlando insieme, ma ora c’è una sterilizzazione della comunicazione”, ci assicura. Ma parlare tra loro significa anche toccarsi in un certo modo, avvicinarsi, avvicinarsi, fidarsi a vicenda.

Secondo il terapista, l’intero problema è come dirsi le cose a vicenda. Così, la frase “dobbiamo parlare”, da cui ho preso il titolo del mio libro, è spesso criticata. Tuttavia, a seconda del tono di voce utilizzato, può anche essere ascoltato: Dobbiamo ascoltarci a vicenda, dobbiamo uscire dal sistema – colpa, difesa, contrattacco. “Un altro esempio, alla domanda ‘Hai pensato di comprare pannolini per il bambino?’, l’altro sente più spesso dire: ‘Secondo me, non l’hai fatto tu’, e lui capisce: ‘Lei non si fida di me’. Come risultato, ci ritroviamo con un sistema molto perverso in cui ci aspettiamo di essere sempre delusi dal nostro partner. E questo sistema è costantemente autoalimentato”, dice.

Dobbiamo quindi riuscire a fermare questa spirale domandandoci in particolare perché è stato ferito dalle parole dell’altro. Questo è tutto il lavoro del nostro consulente matrimoniale, che deve costantemente decodificare e tradurre. “La coppia è in un sistema di anticipazione: ascoltano ciò che l’altro dice attraverso una griglia di lettura congelata da molto tempo. Come terza parte neutrale, la capisco diversamente e posso restituire la giusta interpretazione per reinstallare un dialogo che è stato perso”, dice.

“Mio marito/moglie mi tradisce”
Un altro grande classico è l’infedeltà, che può cancrenare la coppia
. Un incidente stradale che di solito viene immediatamente messo sul tavolo negli uffici dei consulenti matrimoniali. “E’ sempre lo stesso schema, mi dicono il marito o la moglie ingannati: “Mi sono imbattuta in un messaggio, un’e-mail…..”, dice Caroline Kruse. Quello che dobbiamo vedere e’ che non e’ mai casuale. Chi vuole condurre una doppia vita, nasconde e cancella tutto. Gli altri sono finalmente stanchi di mentire ma non osano dirlo, quindi lasciano in giro un indizio per porre fine a questa situazione divenuta insostenibile. In seguito, emergono due scenari, o l’infedeltà è insormontabile e marito e moglie non si consultano; oppure non è percepita come una ragione immediata per la rottura e vogliono capire cosa è successo.

Ma il processo non è mai facile, come sottolinea il nostro terapeuta. “Non è facile venire a dire: ‘Mi sono fatto male a mia moglie/marito’, ‘Gli ho fatto male, mi sento male per me stesso’, ma non è facile neanche per l’altra persona sentirlo. C’e’ un disagio da entrambi i lati. Ed è importante sottolinearlo. Anche se la persona ingannata si sente più lesa, l’altra persona deve anche spiegare perché l’ha fatto, e che cosa lo ha portato a rompere il contratto”, spiega. E in questa occasione possono sorgere domande di ogni tipo: “Era un dato di fatto”, “non prestavo più attenzione all’altro”, oppure “non mi sono reso conto che si sentiva trascurato”.

Tra le tappe che indeboliscono la coppia, la nascita di un figlio è un elemento di disturbo. “Perché anche se viene descritto come un momento di felicità assoluta, in realtà, il parto non è necessariamente grande, i primi mesi non sono sempre grandi, tranne che non osiamo dirlo. Di conseguenza, l’altra persona si allontana per dimostrare che si sente abbandonata. La coppia deve quindi essere attenta in questi momenti”, insiste Caroline Kruse, che consiglia di non esitare a confidare i suoi dubbi e le sue paure. “Il marito può dire alla moglie: ‘E’ strano vederti allattare’ – perché alla fine non è così facile per un uomo vedere un bambino che allatta sul seno della sua compagna. E sua moglie può ammettere in cambio che lei non si sente molto carina, desiderabile. Perché la maggior parte delle volte le coppie si confidano in me: “non l’ho detto”, “non lo sapeva”, e questi sono risentimenti che si accumulano e riaffiorano anni dopo.

“Non fai mai niente.”
I soggetti che fanno arrabbiare provengono anche da problemi di gestione: l’eterno berretto del dentifricio smarrito, i calzini che si trovano in giro. Ma anche la difficile distribuzione dei compiti domestici, che porta a una critica che Caroline Kruse percepisce regolarmente: “Non fai mai nulla”, o “Non mi sento rispettata, non ascoltata, non ascoltata, non ascoltata”. Per lei, tutto è ancora una volta un problema di comunicazione. “Riconosco il fardello mentale delle donne, ma non chiedo mai nulla o ritengo che l’altra persona debba indovinare cosa fare, questo è il modo migliore per non ottenerlo. Al contrario, credo che dobbiamo chiedere aiuto, dobbiamo dire: “Ho bisogno di te”, “è importante per me che tu faccia questo”. E, naturalmente, non farlo in tono riprovevole”,” dice.

Un altro atteggiamento controproducente è che non si ritorna a ciò che il proprio partner ha già fatto perché non fa mai più venire voglia di farlo di nuovo! “Dal momento in cui deleghi un compito, anche se non è fatto come vuoi, devi accettarlo. Dirti che l’altra persona non può fare cose come te. Altrimenti, entriamo in un sistema totalmente congelato dove l’altra persona pensa che sia inutile”, consiglia il terapeuta che spesso sente che gli uomini sono carenti, che non fanno nulla, “ma forse è perché non sempre gli vengono dati i mezzi”. “Senza vittimizzarli, penso che un uomo dovrebbe prendere parte alle attività quotidiane, e non solo cose belle come “andare a giocare a calcio con suo figlio perché è figo”, ma quando lo fa, non dovresti dirgli che non è mai abbastanza, mai abbastanza, mai al momento giusto”, dice ironia della sorte.

L’Italia autorizza il prestito di opere di Da Vinci al Louvre

Mercoledì scorso i tribunali italiani hanno autorizzato il prestito di diverse opere di Leonardo Da Vinci al Museo del Louvre parigino, tra cui l'”Uomo Vitruviano”, che un’associazione per la difesa del patrimonio non voleva lasciare il territorio italiano.

Il Tribunale Amministrativo del Veneto (TAR) ha respinto il ricorso dell’associazione Italia Nostra, rilevando che la sua richiesta “non era sufficientemente motivata”, aprendo la strada al prestito di opere per il Museo di Parigi per una grande mostra dedicata all’artista toscano, che sarà inaugurata il 24 ottobre.

La corte ha sostenuto che la scelta del governo italiano di prestare le opere, in un accordo con la Francia, è stata “per la notevole importanza globale della mostra, per l’aspirazione del paese a massimizzare il potenziale del suo patrimonio, nonché per il valore della cooperazione e degli scambi tra Stati”.

9 regioni per godersi l’inverno in Italia

Se siete alla ricerca di tour che si allontanano dalle tradizionali destinazioni italiane, potete trovare regioni che promuovono sport come lo sci, lo snowboard e il pattinaggio sul ghiaccio in una deliziosa stagione invernale in Italia.

inverno in Italia
Il Nord Italia concentra le regioni più adatte per chi cerca di avventurarsi nella stagione più fredda, ma anche chi si spinge più a sud può rimanere sorpreso.

Come godersi l’inverno in Italia

1 – Valle d’Aosta

Situata nell’estremo nord-ovest del paese, questa regione confina con la Francia e la Svizzera. Qui si trova la maestosa catena montuosa del Monte Bianco, meta ideale per i turisti sportivi più avventurosi.

Ha uno dei più importanti centri sciistici del mondo, nel comune di Courmayeur, e i suoi visitatori possono praticare lo snowboard tra le altre attività all’aria aperta.

2 – Piemonte

Sempre al confine con la Francia e la Svizzera, il Piemonte è circondato dalle Alpi e dispone di una vasta gamma di centri di sport invernali.

E la parte migliore è che ci sono opzioni per i turisti di diversi livelli di pratica. Se non avete le competenze per la versione più tradizionale dello sci o dello snowboard, potete almeno pattinare sul ghiaccio e godervi un po’ di neve.

3 – Lombardia

Un’altra destinazione per sciatori e snowboarder di ogni livello è la regione lombarda al confine con la Svizzera. Vale la pena pianificare in anticipo perché i centri sportivi di solito attirano un sacco di persone.

4 – Veneto

Questa vasta regione dell’Italia nord-occidentale si estende da un punto vicino al confine austriaco, le Dolomiti, fino al mare Adriatico.

Sci, snowboard, snowrafting, snowrafting, trekking e nordic walking sono tra le attrazioni più popolari per gli amanti della neve.

5 – Trentino Alto Adige

Al confine con l’Austria e la Svizzera è una delle regioni italiane più conosciute per la bellezza delle sue montagne.

Il paesaggio è già motivo di visita, ma il Trentino Alto Adige ha anche una vasta area di centri sciistici. Sono possibili anche lo snowboard, il pattinaggio, l’arrampicata e le escursioni.

6 – Friuli Venezia Giulia

Circondata da alte montagne, questa regione al confine con l’Austria e la Slovenia ha località sciistiche famose come Tarvisio, Piancavallo, Sauris o Sella Nevea.

Una meta ideale per chi ama gli sport invernali grazie alle moderne strutture per la promozione di sport come lo sci, lo snowboard, l’arrampicata, il pattinaggio e il trekking.

7 marzo

Lasciando il nord del paese, abbiamo le Marche, nella regione centrale. Una destinazione variegata con bellissime montagne per sciatori e snowboarder.

È anche una buona opzione per chi cerca percorsi di diverse distanze e per professionisti di diversi livelli.

8 – Abruzzo

Situato anch’esso nella regione più centrale, l’Abruzzo ha un territorio montuoso e selvaggio. Tuttavia, è possibile trovare impianti moderni per lo sci, lo snowboard e lo snowrafting. Destinazione ideale per unire avventura e paesaggi magnifici.

9 – Molise

Più a sud, il Molise unisce natura, storia, arte, tradizione e la famosa gastronomia italiana. Le piste di Campitello Matese e Capracotta garantiscono l’emozione di sciare in montagna per chi non vuole o non si avvicina al nord del paese. Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)

Il cinghiale in eccesso chiude l’autostrada

Un’autostrada italiana ha temporaneamente chiuso il traffico la domenica per catturare animali selvatici che rappresentavano un pericolo per gli automobilisti, in particolare i cinghiali.

L’A11 tra Firenze e Pisa Norte doveva chiudere tra le sei del mattino e mezzogiorno del 10 novembre, ma è stata aperta poco dopo le nove. La chiusura riguardava un tratto di 25 chilometri tra Prato Oeste e Montecatini Terme (Pistoia).

Oltre al cinghiale, il lavoro ha preso di mira anche il cervo. Alla fine, solo questi ultimi sono stati catturati. I 16 cervi catturati nelle reti – con la presenza di esperti e veterinari – sono stati liberati lontano dalla strada.

Per l’organizzazione contadina Coldiretti, il Paese sta vivendo un’emergenza con il cinghiale e questa iniziativa è “la conferma di un fenomeno che ha raggiunto livelli insopportabili”.

Gli agricoltori sostengono che 10.000 incidenti all’anno sulle strade italiane sono dovuti ai cinghiali. Nei primi nove mesi dell’anno sono morte 13 persone. Anche i cinghiali hanno causato danni alle colture per 200 milioni di euro.

Gli studenti prenderanno lezioni sui cambiamenti climatici in Italia

A partire da settembre 2020, gli studenti delle scuole pubbliche italiane prenderanno lezioni sulla sostenibilità e i cambiamenti climatici. Se la misura si concretizza, l’Italia sarà uno dei paesi all’avanguardia nell’educazione ambientale.

Il provvedimento proposto dal Ministro della Pubblica Istruzione italiano, Lorenzo Fioramonti, viene commentato da diversi media in tutto il mondo. In una strategia senza precedenti, il paese del “dolce far niente” (il piacere di non fare nulla) potrebbe diventare il primo a integrare le classi dei cambiamenti climatici nel sistema educativo pubblico.

Le lezioni di 33 ore (per anno scolastico) dovrebbero iniziare già a settembre 2020. Prima di ciò, gli insegnanti saranno formati nel gennaio del prossimo anno con alcuni noti esperti come Jeffrey D. Sachs, l’attuale direttore del Centro delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

A seconda dell’età degli studenti, la strategia delle classi sarà adattata: i bambini dai 6 agli 11 anni impareranno a conoscere l’ambiente attraverso storie, a partire dai 12 anni verranno insegnate informazioni più tecniche e i più grandi esamineranno l’agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

Lorenzo Fioramonti non è più nuovo alle tematiche ambientali. E’ stato criticato quando ha incoraggiato gli studenti italiani a partecipare alle proteste contro il cambiamento climatico in solidarietà con l’azione di Greta Thunberg, un’attivista svedese che ha perso le lezioni per dimostrare per il clima.

Ha anche ricevuto una sfida dai conservatori in Italia quando ha difeso le tasse su zucchero e plastica. Fioramonti è stato eletto nel marzo 2018 dal Movimento Cinque Stelle, che rifiuta il nome di “partito” e lo chiama “antisistema”.

Matteo Salvini del partito della Lega Nord (estrema destra) ha ricoperto le cariche di Ministro dell’Interno e Vice Presidente del Consiglio italiano. Considerato un uomo forte nella politica italiana, è apertamente scettico sui cambiamenti climatici.

La Lega Nord ha già avuto buoni rapporti con il Movimento Cinque Stelle, ma su questo punto non ci sarà mai un accordo. Il partito di Salvini, già al potere, si è ritirato dalla coalizione che governa l’Italia dal settembre di quest’anno, guidata da Giuseppe Conte.