Il cinghiale in eccesso chiude l’autostrada

di | 10 de Novembre, 2019

Un’autostrada italiana ha temporaneamente chiuso il traffico la domenica per catturare animali selvatici che rappresentavano un pericolo per gli automobilisti, in particolare i cinghiali.

L’A11 tra Firenze e Pisa Norte doveva chiudere tra le sei del mattino e mezzogiorno del 10 novembre, ma è stata aperta poco dopo le nove. La chiusura riguardava un tratto di 25 chilometri tra Prato Oeste e Montecatini Terme (Pistoia).

Oltre al cinghiale, il lavoro ha preso di mira anche il cervo. Alla fine, solo questi ultimi sono stati catturati. I 16 cervi catturati nelle reti – con la presenza di esperti e veterinari – sono stati liberati lontano dalla strada.

Per l’organizzazione contadina Coldiretti, il Paese sta vivendo un’emergenza con il cinghiale e questa iniziativa è “la conferma di un fenomeno che ha raggiunto livelli insopportabili”.

Gli agricoltori sostengono che 10.000 incidenti all’anno sulle strade italiane sono dovuti ai cinghiali. Nei primi nove mesi dell’anno sono morte 13 persone. Anche i cinghiali hanno causato danni alle colture per 200 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *